11 Aprile – Domenica della Misericordia

orari S.Messe: Sabato ore 16 e ore 17 . Domenica ore 8 – 11 – 17

Festa istituita da Giovanni Paolo II nel 1992 che la fissò una settimana dopo la Pasqua. A volerla, secondo le visioni avute da suor Faustina Kowalska, la religiosa polacca canonizzata da Wojtyla nel 2000, fu Gesù stesso.

Nella nostra Chiesa l’immagine di Gesù Misericordia è venerata nella cappella della Misericordia. Gesù Confido in Te.

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

Parola del Signore

Dopo 8 giorni loro erano tutti li. Come la domenica precedente. Anche Gesù viene a fare visita. Di nuovo torna e resta. Di nuovo dona la Pace. Di nuovo offre la misericordia nei segni della passione. Segni che non scompaiono con la resurrezione. Ferite che non si cicatrizzano. L’amore del sacrificio non scompare ma è segnato sul corpo di Gesù, il crocifisso (resterà sempre il crocifisso) risorto. Nella croce c’è la gloria di Dio, Manifesta il suo amore all’umanità. In quei segni, che Gesù lascia toccare, c’è il cammino di chi si avvicina incredulo per professare la fede.

Dopo otto giorni si rinnova la fedeltà, si rinnova l’amore, si rinnova la Presenza del Signore.

Possiamo dire che quell’appuntamento di Gesù con i suoi discepoli non si è mai interrotto fino ad oggi. Gesù viene per stare in mezzo a noi ogni volta che celebriamo l’Eucarestia. La sua presenza è il continuo atto di amore misericordioso. Beati i discepoli che sono presenti e credono in questa Misericordia. Avranno la vita eterna.

Preghiera alla Divina Misericordia di S.Giovanni Paolo II

Il 17 agosto 2002, a Cracovia, San Giovanni Paolo II affidò alla Divina Misericordia le sorti del mondo con questa bellissima preghiera

Dio, Padre misericordioso,
che hai rivelato il Tuo amore nel Figlio tuo Gesù Cristo,
e l’ hai riversato su di noi nello Spirito Santo, Consolatore,
Ti affidiamo oggi i destini del mondo e di ogni uomo.

Chinati su di noi peccatori,
risana la nostra debolezza,
sconfiggi ogni male,
fa’ che tutti gli abitanti della terra
sperimentino la tua misericordia,
affinché in Te, Dio Uno e Trino,
trovino sempre la fonte della speranza.
Eterno Padre,
per la dolorosa Passione e la Risurrezione del tuo Figlio,
abbi misericordia di noi e del mondo intero!

Amen

Atto di consacrazione breve

Misericordiosissimo Salvatore, io mi consacro totalmente e per sempre a Te. Trasformami in un docile strumento della Tua Misericordia. S. Faustina

Per ottenere le grazie per intercessione di S. Faustina

O Gesù, che hai reso S. Faustina una grande devota della tua immensa Misericordia, concedimi, per sua inter-cessione, e secondo la tua santissima volontà, la grazia di… per la quale ti prego. Essendo peccatore non sono degno della tua Miseri-cordia. Ti chiedo perciò, per lo spirito di dedizione e di sacrificio di S. Faustina e per la sua intercessione, esaudisci le preghiere che fiduciosamente ti presento. Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre

Preghiera di guarigione

Gesù il Tuo Sangue puro e sano circoli nel mio organismo malato, ed il Tuo Corpo puro e sano trasformi il mio corpo malato e pulsi in me una vita sana e forte. S. Faustina